IL CONSIGLIO SCIENTIFICO GEO

LUIGI BERLINGUER

Rettore dell’Università di Siena dal 1985 al 1994 e Segretario Generale della Conferenza permanente dei rettori italiani (CRUI) dal 1989 al 1994. Direttore della Rivista Democrazia e Diritto dal 1971 al 1984 e autore di numerose pubblicazioni. Sindaco del Comune di Sennori (SS) e Consigliere Regionale della Toscana e membro della Deputazione Amministratrice del Monte dei Paschi di Siena. Dal 1996 al 2000 sono stato Ministro della Pubblica istruzione (nei governi Prodi e D’Alema). Dal 1996 al 1998 sono stato anche Ministro ad interim dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica. Luigi Berlinguer è stato anche insignito della Gran Croce al merito della Repubblica Federale di Germania, della Legion d’Onore Francese e della Gran Croce della Repubblica Italiana, stato membro del Consiglio Superiore della Magistratura (2002 – 2006) nonché fondatore e presidente della Rete Europea dei Consigli di giustizia (ENCJ). Ha ricevuto lauree honoris causa, Università di Toronto, Università di La Plaza, Università Paris V Descartes, Università di Buenos Aires e Università di Roma Tre.Attualmente è Presidente del Comitato per lo sviluppo della Cultura scientifica e tecnologica e Presidente del Comitato Nazionale per l’apprendimento pratico della musica nella scuola. Direttore della rivista digitale “Education 2.0”. Presidente della Commissione Nazionale di Garanzia del Partito Democratico. È stato Membro del Parlamento Europeo, I° Vice Presidente della Commissione Affari Giuridici e membro della Commissione Cultura e Scuola. 

 

MASSIMO CASACCHIA

Professore Emerito di Psichiatria afferente al Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell'Ambiente, Università degli Studi dell'Aquila. . Il suo campo di ricerca riguarda soprattutto la riabilitazione psichiatrica, con particolare attenzione agli interventi psicosociali basati sulle evidenze scientifiche. Inoltre si interessa della dimensione della recovery  come paradigma innovativo nella gestione della salute mentale con il coinvolgimento attivo della persona sofferente.

ANDREA MESSERI