Alberto Felice De Toni

Professore ordinario di Ingegneria Economico-Gestionale, è stato eletto Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Udine nel 2013; dal 2019 è Presidente della Fondazione CRUI[1], Conferenza Nazionale dei Rettori delle università italiane.

Dopo la maturità scientifica, si laurea nel 1980 in Ingegneria Chimica all'Università degli Studi di Padova. Lavora presso l'ENI Ricerche a San Donato Milanese e presso altri gruppi industriali fino al 1983, anno in cui si iscrive al primo ciclo del Dottorato di Ricerca in Scienze dell'Innovazione Industriale presso l'Università degli Studi di Padova, dove consegue il titolo nel 1986.

Nel 1987 diventa Ricercatore in Ingegneria Economico-Gestionale presso l’Università degli Studi di Udine dove diventa professore associato nel 1992 e professore ordinario nel 2000.

Presso la medesima Università è stato Presidente del Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale dal 2000 al 2006 e Preside della Facoltà di Ingegneria dal 2006 al 2012.

Ha diretto vari corsi Master post lauream. Dal 2015 è Direttore del Master Project Management: Managing Complexity.

È stato rettore dell'Università degli Studi di Udine dal 1º ottobre 2013 al 2019.

Dal 2015 al 2018 è stato Segretario Generale della Conferenza Nazionale dei Rettori delle Università Italiane.

Nell’ambito de I Magnifici Incontri - promossi dalla CRUI - il 29 e 30 giugno 2017 a Udine, in occasione della manifestazione Conoscenza in Festa, ha organizzato con il patrocinio del MIUR il G7 University - Education for All. Durante l’evento, i rappresentanti di oltre 170 tra università e organizzazioni di Europa, America ed Asia hanno elaborato il cosiddetto “Udine G7 University Manifesto”.

È stato Presidente dell'AIIG - Associazione Italiana di Ingegneria Gestionale nel biennio statutario dal 2009 al 2011[7].